La storia

In questa sezione del sito Orobica Ginnastica diamo spazio alle persone ed alle situazioni che riteniamo storiche, avendo contraddistinto in modo evidente l’anno in cui sono accadute. E’ così possibile ripercorrere i momenti più salienti che anno dopo anno hanno visto succedersi tante ginnaste, tanti allenamenti, tante gare, tante emozioni vissute in prima persona da tutte le protagoniste piccole e grandi, partecipate dalle famiglie, condivise dalle Istruttrici e dal Consiglio. Molti di loro sono stati protagonisti e lo sono tutt'ora, magari in ruoli diversi,  con onore e merito di passione e fedeltà.

1976 - 1977 - 1978 - 1979 - 1980 - 1981 - 1982 - 1983 - 1984 - 1985 - 1986 - 1987 - 1988 - 1989 - 1990 - 1991 -1992 -1993 - 1994 - 1995 - 1996 - 1997 - 1998 - 1999 - 2000 - 2001 - 2002 - 2003 - 2004 - 2005 - 2006 - 2007 - 2008 - 2009 - 2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2014 - 2015 - 2016 - 2017 - 2018
1976

È l'anno di nascita ufficiale dell'Orobica Ginnastica, anno in cui è avvenuta la prima affiliazione alla Federginnastica. L'attività era però già iniziata da un paio d'anni presso la palestra dell'Istituto Magistrale Secco Suardo e presso la scuola media Camozzi con un corso interno ed un Centro Olimpia CONI. Giusi Acerbis è il primo presidente dell'associazione; con lui altri genitori di ginnaste si fanno carico delle incombenze relative alla formulazione delle carte societarie. Sono il primo Consiglio direttivo composto da Ginetta e Claudio Nani, Emma Gotti, Gloria Descrovi, Gennaro Caravita, Marisa Mamoli, Anna Germani, Silvana Bertoletti con Marina Sacchi segretaria e Daniela Spagnolo Gamba direttrice tecnica.
L'unica istruttrice è ovviamente Daniela Spagnolo che ha portato la ritmica a Bergamo fin da quando vi si è trasferita.
Fra le prime ginnaste ci sono Cinzia Acerbis, Valentina Nani, Mara Gotti, Manuela Rossi, Monica Bolognini.  

1977

Prende forma lo staff tecnico con l’ingresso di Cecilia Rossi e Marina Sacchi. 4 allieve partecipano alla prima gara regionale a Legnano e poi ancora a Milano. Si fornisce la prima divisa sociale con t-shirt promozionali. Le richieste di aiuto finanziario ad enti diversi non sortiscono grandi effetti. Si definisce la norma interna secondo cui le ginnaste dell'agonistica vengono sottoposte ad accertamenti supplementari  a quelli già presenti per  ottenere l'idoneità di 2° livello, a maggior salvaguardia della loro integrità.

1978

Arrivano le prime soddisfazioni con la gara regionale di squadra a Legnano che vale la qualificazione al campionato nazionale di Lecce dove si conquista un onorevole 15° posto su oltre 40 partecipanti. Sono già una settantina le bambine che frequentano i corsi di avviamento.
Con l'assemblea del 23 settembre entrano in consiglio il presidente della stessa Maurizio Gamba assieme ad Ezio Draghi, Lucia Ferrario, Sergio Bregoli e Matteo Duca.
Viene presentata ai genitori l'acquaforte realizzata da Claudio Nani e da lui offerta all'associazione in 50 esemplari numerati e dedicati. Si contattano per aiuti le ditte Lorenz, Jenei, Lovable e Mec sport che concedono sconti sui loro prodotti a vantaggio degli associati.

1979

L'8 aprile a Ferrara si partecipa alle finali nazionali con 8 ginnaste fra cui Marta Mazzola, Manuela Rossi e 2 istruttrici, conquistando il 7° posto.
Si svolge a Tirrenia il primo raduno estivo dell'associazione.
Sono presenti Nani Valentina, Pezzotta Cristina, Bolognini Monica, Acerbis Cinzia con tutte le spese a loro carico. Si apre il Centro Coni di avviamento allo sport. Anna D'Amico, Piera Filieri, Lia Giraudo, Ester Marziali e Laura Palma seguono i vari corsi con circa 170 bambine.

1980

Il 27 gennaio viene organizzata a Bergamo la prima gara regionale individuale mista. Nani Valentina e Pezzotta Cristina raggiungono la fase interregionale del 16 maggio a Rapallo nella selezione fra Piemonte, Liguria e Lombardia..
I corsi di avviamento si svolgono sempre ad Almenno ed alla Camozzi cui si sono via via aggiunti quelli di Galgario, della Mazzi, di Redona, di Valtesse, della Scuri. Il tentativo di sperimentare una sezione di ginnastica artistica non trova adepti e sostenitori. Entra in squadra Franco Sette quale medico sociale. I principi fondamentali della dietologia e della medicina dello sport tengono campo in incontri con i genitori delle giovani ginnaste. Si definisce il principio secondo cui chi riveste un incarico tecnico non può assumere ruoli in Consiglio, salvo la possibilità di optare.

1981

Barbara Ferrari è selezionata per gli allenamenti collegiali estivi interregionali. Esordiscono con buone prestazioni Martina Rinaldi , Chiara Vezzola, Marta Mazzola. Il 5 ottobre, alle finali nazionali dei Giochi della gioventù, partecipano ben due squadre di Almenno S.Salvatore che hanno frequentato il Centro di avviamento allo sport dell'Orobica. Allenate da Cecilia e Daniela Rossi  si esibiscono al saggio di apertura ( Annalisa Capelli, Antonella Manzoni, Marta Mazzola, Sonia Rota, Giovanna Roncelli, Simona Masoni) ed in finale con un esercizio a corpo libero ed uno con i cerchi (Alessandra Codazzi, Angela e Cinzia Rota, Anna Roncelli, Miriam Muttoni). Tutte sono allieve di Daniela Spagnolo.

1982

Barbara Ferrari entra al Cefas e Cristina Pezzotta è seconda alla gara interregionale di Padova e sesta alla finale del campionato italiano di Lissone. I migliori risultati sono: Rinaldi Martina e Vezzola Chiara 5° posto fra le giovani allieve, Ubbiali Stefania e Marta Mazzola rispettivamente 3° e 5° fra le allieve mentre Cinzia Acerbis è 5° fra le juniores, sempre nella gara zonale del 17/01. Cecilia Rossi lascia l'incarico di istruttice a metà anno per incipiente maternità.

1983

L'attività di base si concentra ad Almenno, Suisio, Trescore, Ranica, Stezzano, Camozzi, Mazzi e Galgario. Cristina Pezzotta è 6^ a Perugia in gara nazionale senior, è 3^ nel campionato italiano senior e 5^ nella gara di eccellenza. Barbara Ferrari è 7^ nel campionato italiano junior, 3^ nella gara di eccellenza e 6^ nel torneo delle regioni. Ammessa alla finale nazionale under 17 a Roma non vi partecipa per un attacco influenzale. Si apre un corso ad Osio, si forniscono borse sportive alle istruttrici, Nino Rando offre alle ginnaste dell'agonistica un gioiellino d'argento. Nell'assemblea di fine anno si rinnova lo statuto sociale e si riconferma il consiglio uscente.

1984

Nell'assemblea del 24 settembre Maurizio Gamba diviene presidente onorario e Giorgio Taviani vice presidente assieme a Paolo Ferrari, papà di Barbara. Ottavio Dezza, chirurgo ortopedico e specialista in medicina della sport è il nuovo medico sociale ed in tale veste continua a monitorare l'evoluzione strutturale delle ginnaste assistendole nella loro preparazione alle gare. Si adotta una linea di prevenzione rispetto a casi ritenuti a rischio ed a maggior salvaguardia della salute di ciascuna ragazza vengono determinati i carichi di lavoro. Vengono girati i primi filmati a scopo didattico. Fra le gare più significative l'Orobica è 16° su 44 al Criterium nazionale di Caspoggio, Cristina Pezzotta è al 3° al campionato italiano seniores del 19 maggio a Bergamo
(8.40 palla, 8.70 cerchio, 8.60 clavette, 8.50 nastro).

1985

Barbara Ferrari è promossa senior nazionale. Dopo anni di attesa le tecniche hanno a disposizione un videoregistratore. Si decide di avvalersi di una tecnica russa per uno stage di perfezionamento. L'orafo Nino Rando inizia ad affiancare la società con alcune sue sculture in argento, tutte le ginnaste hanno un gadget Orobica (borsellino con logo). Taviani filma gli avvenimenti più significativi. Giusi Acerbis abbandona la presidenza dopo 10 anni ininterrotti confermando di voler lasciare un incarico che lo ha molto impegnato ma dal quale ha tratto indubbie soddisfazioni vedendo crescere la società ed alcune ginnaste divenute molto brave. Giorgio Taviani viene eletto nuovo presidente nell'assemblea del 24 giugno. L'Orobica è 14° nel criterium nazionale di società su 47, nel campionato nazionale senior del 24 maggio a Macerata Barbara Ferrari è 7° assoluta con 35.70 (8.95 fune, 8.85 palla, 9.10 clavette, 8.80 nastro), 5° nella finale della fune con 8.95. In nazionale partecipa all'incontro Italia Svizzera, è 6° a Sofia in Italia Bulgaria. Nei campionati regionali si distinguono Debora Caslini, Monica Bresciani e Marta Mazzola. L'istruttrice Cristina Pezzotta si diploma in educazione fisica all'Isef di Milano.

1986

Barbara Ferrari continua nel suo escursus nazionale ed internazionale (Bulgaria, Romania, Liectenstein, Anversa, S. Benedetto del Tronto ecc.), è 4° assoluta nei campionati senior nazionali di Ascoli Piceno, 3° nella palla e 5° nella fune con 9.50 e 9.65. Giulia Staccioli della Forza e Coraggio di Milano comanda la classifica. L'Orobica è in serie A e presenta una squadra formata da Barbara Farrari, Chiara Vezzola e Monica Bresciani. Il consigliere Gianfranco Mazzola offre alcuni mobili per arredare la rinnovata sede sociale. Il presidente Taviani inizia la sua opera di ristrutturazione organizzativa per meglio far fronte alle molteplici esigenze.

1987

Entrato Egidio Genise per I rapporti con la stampa esce Arturo Rota  L'insegnante Lia Giraudo continua ad attivarsi per l'organizzazione delle attività di base che contano circa 200 iscritte. L'Orobica si classifica 1° nella 1° prova del campionato di serie A e 2° nella 2° prova. Superato il 1° girone è 4° in semifinale e ancora 4° nella finale assoluta.  Al campionato italiano di Castellanza Barbara è terza nella fune e nel nastro ma seconda nelle clavette ( 9.65, 9.65, 9.70), è ad Helsinki,  è a Mosca  per il torneo internazionale Femme Sovietique, è a Tiblisi, è a Corbeille,  è a Varna in Bulgaria per I Mondiali dove con quattro 9.00 paga l'emozione . Si effettuano esibizioni all'Accademia sella Guardia di Finanza ed in alcuni comuni dell'interland.. Il gruppo agonistico è costituito da Barbara, Monica, Rossella e Pamela Rota per la serie A, 12 allieve fra cui Ida Piccolini, 12 per I Giochi della gioventù. Il presidente Taviani attua una revisione delle norme organizzative interne adeguandole alle mutate disposizioni.

1988

Il 28 e 29 maggio al palazzetto di Bergamo c'è il  campionato italiano assoluto individuale e di squadra e tutta l'Orobica si attiva per l'organizzazione affidatale dalla Federazione ginnastica. Nora Comi Buzzetti è presidente del comitato organizzatore, Marina Sacchi è direttore di gara. Si cercano aiuti e ne arrivano davvero pochi: una banca ed un'azienda per un totale di poco più di due milioni oltre i due della federazione a  fronte di un costo di diciotto. In compenso arriva un aiuto dal Coni provinciale e regionale. Si acquista un computer con stampante e programmi annessi per favorire il lavoro di segreteria. Barbara Ferrari è 2° e 3° agli italiani di Muggiò, non gareggia a Bergamo e decide di  lasciare l'attività alla vigilia delle convocazioni ai Giochi Olimpici di Seul dove per l'Italia partecipano Giulia Staccioli e Michela Imperatori, sempre sul podio assieme a lei nelle gare nazionali. Lia Chiodini dopo tanti anni lascia la segreteria a Nora Comi.

Daniela Rossi sostituisce Sabrina Manenti alla direzione delle attività di base. Con l'aiuto di Cominelli due arriva finalmente una bella e nuova pedana da gara. Le quote associative vengono differenziate  a seconda degli impegni richiesti, suddivise in rate da saldare durante l'anno sportivo. Si acquistano registratori da palestra e nuovi attrezzi Sasaki per le ginnaste più grandi. Pamela Rota partecipa al campionato regionale ed interregionale  con un ottimo 4° posto nella palla mentre Chiara Dezza è 4^ nei regionali senior. Pamela supera l'ammissione alla valutazione nazionale partecipando ai raduni estivi della Fgi. Rossella Taviani è 14^ alle finali nazionali dei campionati studenteschi a Messina. Maddalena Ceresoli partecipa alle finali nazionali dei giochi della gioventù a Roma. Al campionato regionale categoria allieve esordiscono Laura Buzzetti e Ida Piccolini. Al campionato regionale di squadra l'Orobica è 4^ nell'esercizio con 12 clavette. Giulia Traini è 5^ nella gara speciale regionale del 27 maggio.

Pamela Rota è 4^ nei regionali junior e Simona Belotti è confermata in squadra regionale in concorso per gli Europei junior. In campionato regionale allieve  uno  2^ prova, Alessandra Capelli è 6^. Nella speciale regionale allieve uno e due Giulia Traini è 5^, partecipa  al raduno interregionale di Schio. Alla fase nazionale dei campionati studenteschi  partecipa la squadra dell’Orobica composta da Rossella Taviani, Veronica Rossi, Francesca Chiesa e Barbara Cortinovis. Valentina Rovetta supera le selezioni per l’ammissione agli  allenamenti regionali.

1991

Fra incontri regionali, interregionali e prove di selezione si distinguono Rossella Taviani, Simona Belotti, Veronica Rossi,Francesca Chiesa, Barbara Cortinovis  e Giulia Traini. Le prime partecipano alla finale degli studenteschi a Chianciano, Giulia è a Schio in allenamento interregionale. A Udine, alla finale del campionato di serie B  Simona Belotti, Alessandra Capelli e Valentina Rovetta sfiorano il podio. A maggio si organizza uno stage internazionale di aggiornamento tecnico e coreografico con ginnaste russe. Si rinnova la sede con tavolo sedie ed armadio, pavimentazione e servizio. Si realizza un nuovo depliant informativo sulle attività dell’associazione. Dal 17 al 24 ottobre lavora Inna Bistrova da San Pietroburgo con il suo gruppo dimostrativo.

1992

Le attività di base subiscono una contrazione rispetto all’anno precedente e le conseguenze influenzano negativamente la copertura delle spese dei gruppi agonistici che , come risaputo, necessitano di spazi ampi ed alti soffitti, presenti in pochi impianti tutti assai costosi. Non è quindi possibile organizzare gare importanti che comportano alte spese a carico dell’associazione. Valentina Rovetta è a Fano per 3 settimane convocata come miglior giovane della Lombardia, buone prove sono quelle di Bonanomi, Salerno, Mulas e Percassi, 3° posto in finale serie D, l’Orobica è 2^ nel trofeo città di Rapallo con Giulia Traini 3^ al corpo libero e 2^ nella palla, Valentina Rovetta è 3^ nella fune e Capelli Alessandra 3^ con la palla.
Valentina partecipa per la prima volta ad una esibizione con la squadra regionale.
Arriva finalmente un aiuto economico importante in autunno e torna l’entusiasmo. Rossella Taviani e Chiara Vezzola si uniscono alle altre istruttrici in forza ( Casari, Ghilardi, Andreoletti, Rossi, Rinaldi). Altre ex ginnaste (Rossi, Lilli, Sacchi, Dezza, Mazzola ) fungono da aiutanti. Giulia Traini si ritira. Arriva l'ambito riconoscimento federale di "Scuola di ginnastica".

1993

Giorgio Taviani lascia la presidenza dopo 8 anni a Nora Comi che nell’assemblea del 5 giugno prevale su Valeria Zanardi ed Ottavio Dezza. Gli incarichi professionali assunti, il lavoro spesso lontano da Bergamo e l’accertata incompatibilità costringono alla rinuncia nonostante le grandi soddisfazioni avute per la crescita della società sia nei risultati tecnici che nell’organizzazione delle attività e degli eventi. L'impostazione del lavoro da lui voluta ed attuata in unione con i consiglieri, i gruppi di lavoro e la segreteria costituisce un valore di cui si continua a godere negli anni a seguire. Valentina Rovetta è al Cefas quale individualista della nazionale junior; è anche in squadra regionale che classificatasi 1^ alla selezione nazionale di Abano terme è di fatto la squadra nazionale junior pronta per gli Europei di Salonicco. Valentina ed Alessandra Capelli nel campionato under 13 superano la fase regionale e interregionale di Venezia, sono alla finale nazionale di Fano classificandoisi 11^ e 16^. Si tratta della prima volta in finale nazionale di due nostre junior under 13. Anche Moira Bonanomi e Simona Belotti arrivano ad esprimere il loro potenziale  con un 1° ed un 2° posto in regione. Nel campionato regionale allieve l'Orobica è 2^ nella classifica riassuntiva delle tre prove dove si fanno vedere Alice Macchi e Laura Masseroni. Per il settore propaganda ci sono Rossana Minelli, Valentina Teocchi, Maddalena Ceresoli, Genevieve Gentili, Margherita Zanvit. Tutte saranno brave istruttrici.

1994

Si approva in Assemblea il nuovo statuto aggiornato secondo le indicazioni federali. Si evidenzia che il 25% delle disponibilità è assorbito dai costi di affitto degli impianti e si ripropone di cercare occasioni diverse per spendere meno. L'associazione è 3^ alla fase nazionale di serie B, è in finale nazionale di serie C, Rovetta è ammessa alla fase nazionale nel campionato di categoria, Alice Macchi ed Elisa Crippa corrono verso gli allenamenti regionali. Le istruttrici  partecipano alla Festa nazionale della ginnastica a Riccione ed al Galà finale, frequentano due corsi di aggiornamento tecnico e didattico ed uno stage di bioenergetica e conoscenza corporea con il prof. Di Blasi.

1995

Valentina Rovetta è nel team Italia e partecipa agli Europei di Praga. Simona Belotti ed Alessandra Capelli si ritirano. Arrivano nuove tute di rappresentanza, nuovi zainetti, un nuovo depliant informativo sulle attività, un nuovo computer, si prospetta la necessità di cambiare sede. Nell'Assemblea del 17 giugno lascia dopo due anni Nora Comi ed il presidente dell'assemblea Murizio Gamba decide di rendersi disponibile e viene eletto. Dopo 15 anni di presidenza onoraria ed alla presidenza di tutte le assemblee societarie, non è riuscito come in passato ad individuare soluzioni all'altezza del compito proponendosi quale soluzione obbligata per ridare slancio ed organicità alle  potenzialità dell'Orobica. Dopo qualche anno in cui si è data gran rilevanza al settore promozionale che doveva per altro essere lanciato è fondamentale reinvestire nell'agonistica proprio alla vigilia di una possibile partecipazione olimpica di una ginnasta dell'Orobica.

Si risolve l'annosa questione con il comune di Stezzano che riconosce la validità delle richieste e salda il dovuto pur in due trances. L'impostazione societaria è tutta improntata al dinamismo ed alla concretezza. 41 soci, 290 ginnaste piccole e grandi, 93 tesserati federali, 6 tecnici, 6 giudici, 14 gare disputate. Ad Alice Macchi ed Elisa Crippa nei campionati di serie C e di Categoria si unisce Dani Masseroni  2^ in un torneo regionale allieve. Daniela Rossi coordina l'attività di base e Marina Sacchi la ginnastica generale dove fra le senior Maddalena Ceresoli è campione regionale mentre Laura Buzzetti e Laura Gavazzi si fanno onore con il 2° posto in classifica. Valentina gareggia a Parigi ed a Kalamata dove un incidente tendineo le nega la partecipazione ai mondiali. E' l'anno del Ventennale, è l'anno di Atlanta e Valentina Rovetta dopo una serie di stop per infortuni conquista caparbiamente il posto per l'America. Partono in 7 ed una dovrà rientrare alla vigilia dei Giochi. La sua volontà è più forte dei guai ai tendini ed al periostio, sopporta un regime alimentare a dir poco discutibile, vince pressioni psicologiche altissime. L'Orobica le garantisce la permanenza comunque vada la selezione che lei supera garantendosi il posto in gara. E' settima, per un nonnulla fuori dalla finale a sei squadre nazionali. Al rientro una bella festa le riconosce meriti e coraggio attorniata dalle amiche compagne, dalle tecniche e dal Consiglio.

1997

I numeri per incominciare: 41 soci, 314 ginnaste, 83 tesserati FGI, 12 agoniste, 56 in ginnastica generale, 3 istruttrici federali, 3 giudici nazionali ed altrettanti giudici regionali, 13 corsi base attivati con altrettante istruttrici effettive, un bilancio in pareggio, una sede nuova e confortevole, tante gare disputate, tanti momenti dimostrativi compresa la presenza su invito ad alcune manifestazioni internazionali di altri sport, 7 incontri di istruzione tecnico didattica, 5 incontri di verifica tecnica sullo stato della preparazione, 2 stage per giudici regionali e nazionali, diversi allenamenti collegiali  (9 settimanali per Rovetta, 1 per settimana per 6 mesi per Alice Macchi, 7 regionali e giornalieri per Masseroni, 9 interprovinciali per Paola Quistini e Valeria Barcella). Quanto ai risultati agonistici, comunque molto confortanti si segnalano :una presenza decorosa al campionato di serie C; un 3° posto alla fase interregionale di serie B; una prestazione eccellente per Macchi che raggiunge la fase interregionale  con Rovetta; il 4° posto di Rovetta alla finale nazionale del campionato di categoria, dove gareggia con 5 attrezzi nonostante l’insufficiente preparazione dovuta ai noti guai tendinei; Masseroni partecipa al Trofeo delle regioni riservato alle 4 migliori allieve di Lombardia. Rovetta è ancora convocata  in squadra nazionale in preparazione ai mondiali '98.

La partecipazione alle attività subisce una lieve flessione rispetto all’anno del dopo olimpiadi, cosa del resto prevedibile. La Rovetta non riesce neanche a Siviglia a gareggiare ai mondiali per l’ennesimo incidente in allenamento. Elisa Crippa non può difendere in finale nazionale il meritatissimo 1° posto ottenuto alle finali regionali di specialità. Alice Macchi e Valeria Barcella non praticano più. Masseroni e Crippa non possono da sole fare il campionato di serie B.  Delusioni certo, ma anche presa d'atto della opportunità di sottoscrivere una più adeguata polizza assicurativa contro gli infortuni abbinata ad un accordo di collaborazione con il centro Don Orione, al fine di garantire una specialistica assistenza sanitaria per il recupero funzionale delle infortunate. Si ottiene un contributo federale per l'acquisto di una nuova pedana da gara mentre la vecchia è dislocata all'Italcementi, altra sede fondamentale di allenamento. Si adegua  un'altra volta lo statuto, si corre con la memoria agli anni dei cartoni animati di ginnastica quando le bambine arrivavano a frotte. In ogni caso l'Orobica è 18° in graduatoria nazionale per somma di attività. La stagione vede la Masseroni gareggiare in serie A in prestito alla S.Giorgio di Desio con esercizi al cerchio di notevole pregio, partecipa anche al torneo internazionale 4 Motori nella squadra di Lombardia contro rappresentative di Francia Spagna e Germania, è in allenamento estivo conla nazionale junior.  Elisa Crippa è campionessa regionale per la specialità clavette. Il Consiglio si esprime più volte criticamente nei confronti della federazione nazionale che nei regolamenti privilegia nettamente gli aspetti campionistici a scapito di quelli meno drastici ed impegnativi, più consoni alle esigienze delle società. L’anno si chiude con una bella conviviale al Donecco con un fisarmonicista d’eccezione.

Un nuovo depliant informativo  aiuta le adesioni, l'Università dona alcuni armadi per la segreteria, l'assicurazione è prontamente intervenuta ad indennizzare l'infortunio patito dalla Crippa. Daniela Rossi sospende per maternità le sue collaborazioni e diventa mamma di una bimba. Lascia anche Chiara Bertocchi dopo tanti anni di preziosa ed attivissima collaborazione. Passano ad altre esperienze professionali Isabella Merati, Patrizia Bellon, Chiara Vezzola e Rossella Taviani, artefici negli anni di tante eccellenti prove di sostegno. Arriva però Rossana Minelli e con lei  l'offerta di altre  nuove t-shirt per completare la fornitura dell'anno precedente. Da Roma si affaccia il nuovo logo dell'associazione, opera del grafico Vittorio Piconi. Laura Buzzetti e Laura Gavazzi  affiancano nella conduzione dell'attività tecnica mentre Gabriella Casari è attiva nel coordinamento del settore promozionale. Si sposa Martina Rinaldi ed ha finalmente in dono la felpa col nome ricamato. Si salda  definitivamente il fornitore della pedana da gara. Lo statuto definisce l'anno finanziario con l’anno solare mentre vanno a coincidere l'anno sportivo sociale con quello federale. Valeria Zanardi rappresenta come tante altre volte l’Orobica all’Assemblea nazionale della federazione riportando un certo scontento da parte delle società nei confronti dei vertici federali. Paola Quistini  con Rovetta e Masseroni guadagnano l'accesso alle finali interregionali di Cuneo. Valentina  Rovetta annuncia il suo ritiro ed il presidente le dedica uno spazio importante nella sua relazione all’assemblea annuale dove ne traccia un profilo come ginnasta di rango e come giovane aperta al mondo e preparata ad affrontarlo con il coraggio e la determinazione mostrata in anni di gare sportive. Spenta una stella  ne sorge un'altra : è Dani Masse come suole farsi chiamare.

Daniela Rossi, rientrata dalla maternità, coordina di nuovo l’attività di base. Valentina Rovetta aveva chiesto il nulla osta per tesserarsi come istruttrice con un club di Brescia ed il Consiglio aveva espresso parere favorevole seppur dispiacuito, ma augurando buon successo nel nuovo ruolo. Si definisce una convenzione con il comune di Almenno S.S. Ritenuto insoddisfacente il rapporto con l’istituto di credito operativo da anni si cambia ottenendo migliori condizioni. Il presidente Gamba è stabilmente a Roma per lavoro ma si rende reperibile tramite segreteria o direttamente per posta elettronica. Il nuovo logo societario, opera grafica di Picconi,riscuote consensi. La Festa di fine anno sportivo si svolge eccezionalmente all’Italcementi per indisponibilità del Palazzetto e nell’occasione viene regalato un cerchio a tutte le iscritte. Gabriella Casari si occupa della preparazione dell’esercizio proposto dalle istruttrici. Il decreto Melandri provoca altre revisioni statutarie che ogni associazione deve adeguare al mutato quadro normativo Coni e Federale. Sul piano strettamente tecnico i riscontri migliori sono : due 4ì posti di Daniela Masseroni nella 1^ e 2^ prova del campionato regionale di categoria per junior, un 3° posto di Carolina Passera nelle clavette ed un 4° nel cerchio di Martina Pirotta nel campionato interregionale dei specialità,1^ prova a Casnate, un 3° posto di Paola Quistini ed un5° di Martina Pirotta nel cerchio al campionato regionale di specialità a Pollone. La Masseroni partecipa alle fasi interregionale e nazionale di categoria, mentre in prestito ad altro club è presente nelle quattro prove di serie A.

E' il 25° dalla fondazione dell’Orobica e si susseguono momenti diversi per celebrare il compleanno ( raccolta fotografica, incontri conviviali fra gruppi di lavoro e soci del presente e del passato, festa di Natale, festa di fine maggio. Lasciano Martina Rinaldi per prossima maternità e Daniela Rossi per incomprensioni ed aspettative non realizzate. La nostra Dani Masseroni è agli Europei di Ginevra a giugno dove è 10^ nella palla, 12^ nella fune e 13^ nelle clavette , partecipa ai Mondiali di Madrid. Nel torneo internazionale di Prato è 5^, di Portimao è 4^, di Akita in Giappone è 9^, a Irkuz in Siberia è 3^. L’Orobica con Oprandi, Perletti, Pirotta, Ravasio, Serafini,Oggionni e Campana è 2^ nella prima provadel torneo regionale a squadre  per allieve. In ginnastica generale Crispiatico,Rovaris, Pavesi e Morlotti sono 2^ squadra classificata nella finale regionale livello B. Casari rientra dopo la maternità e prende il ruolo della Rossi nel coordinare i corsi base e le loro istruttrici ( Ida Piccolini, Giosi Baldi, Genevieve Gentili, Laura Gavazzi, Veronica Rossi, Rossana Minelli, Elena Manenti, Viviana Mazzoleni ). A fine anno l’Assemblea elettiva conferma il Consiglio uscente.

2002

Continua con soddisfazione la carriera di Dani Masseroni che ha ritrovato stimoli e grinta con la nazionale di squadra. Europei e Mondiali qualificheranno per i Giochi di Atene. L'attività delle ginnaste di vertice dura ormai undici mesi e le necessità della preparazione conseguente impegnano tecniche e bilancio molto più di qualche anno addietro. I corsi base reggono le sorti di tanto fervore e le Feste costituiscono momenti fondanti e ricorrenti per ritrovare spinte motivazionali anche per i gruppi che hanno calendari meno densi di altri. La gran Festa di primavera è dedicata "Al  Cinema" con musiche originali di grandi film. Veronica Rossi comunica che per motivi di lavoro a Milano non potrà più insegnare. Cristina Ghilardi sostituisce temporaneamente Mauro Freti alla guida della segreteria contabile. Anna Ravasio è a Candelo per l'interregionale allieve ma è nel campionato di specialità che si vedono le cose migliori: Paola Quistini e Marika Pavesi sono 1° nelle clavette e 6° nel cerchio e 2°  in coppia nella 1° prova regionale; Quistini è 1° nell'interregionale di Riccione; a Spoleto nella finale nazionale di specialità sono 3° assolute in coppia. La Masseroni è ginnasta nazionale in preparazione per Atene 2004, partecipa al campionato di serie A dove è 3° per società in prestito alla Virtus di Gallarate; è 6° nelle clavette ai campionati italiani assoluti di Civitavecchia. Viene istituito il comitato tecnico che si riunisce mensilmente per la verifica della programmazione. Tutte le istruttrici si ritrovano settimanalmente per un proprio aggiornamento didattico e metodologico. Saranno appuntamenti fissi così anche per gli anni a venire.

L'anno inizia con l'organizzazione di una gara di serie B a Bergamo il 26 gennaio, gara in cui l’Orobica è 2°. A Udine è 3° nell'interregionale e a Fano nella finale nazionale di serie B è 5° sempre con Masseroni, Pavesi e Quistini. Paola Quistini è 4° nelle clavette in fase regionale, con Marika Pavesi è ancora 4° nell'interregionale specialità di coppia a Candelo. L' Orobica è 12° alla fase interregionale di serie C, partecipa con 3 ginnaste al campionato di categoria, Chiara Perletti fa l'alta specializzazione in regione, Anna Ravasio e Carlotta Piazzoni fanno allenamenti interprovinciali mentre Natascia Oprandi è 3° nella gara speciale regionale. Nella gara Mare di ginnastica si è campioni provinciali in tutte le categorie e con ogni attrezzo. La Festa di maggio-giugno intitolata "c'era una volta…." trae spunto da un'idea di Giosi Baldi per raccontare in forma ginnastica il mondo delle fiabe. Il 15 novembre si festeggia da Mimmo la qualificazione olimpica della squadra nazionale con la Masseroni, ottenuta con il brillante 3° posto assoluto agli Europei di Riesa ed ai Mondiali di Budapest il 26-29 settembre in entrambi gli esercizi di gara ( 5 nastri, 3 cerchi e 2 palle ). Il gruppo Orobica che ha seguito la nazionale nelle due trasferte ha fatto sentire il proprio affettuoso sostegno sublimato dal dono portafortuna ed a tutta la nazionale di t-shirt con la foto della medaglia europea. Nella festa suddetta le viene donato un beneaugurante orologio ed un poster di Atene, provenienti dal Museo Olimpico di Losanna sede del CIO. L'impegno olimpico l'ha convinta nelle scelta di continuare l'attività superando un periodo di difficoltà ed incertezza. Mauro Freti si laurea in economia. Parte in maniera artigianale il sito internet dell'associazione grazie all'istruttrice Laura Gavazzi che lascia l'insegnamento per dedicarsi ad altro lavoro. L' Assemblea di fine anno approva per acclamazione la nomina a presidenti onorari degli ex presidenti Giusi Acerbis, Giorgio Taviani e Nora Comi.

E' l'anno di Atene e l'internazionalità dell'appuntamento suggerisce titolo e motivo conduttore della Festa. "un viaggio intorno al mondo" impegna tutte le piccole e grandi ginnaste con esercizi e musiche di diversi paesi,dalla Grecia alla Cina, dal Brasile ai paesi Arabi, dal Messico agli Usa, dalla Spagna ai Balcani. A giugno si svolge con successo il raduno estivo a Cesenatico con Cristina Ghiurova e subito dopo si programma una trasferta ad Atene assieme ad altri gruppi vicini alle ragazze della squadra nazionale. Mare di mattina e gare il pomeriggio tutti a tifare Italia fino all'apoteosi dell'argento in finale dietro la Russia e davanti alla Bulgaria. Gran festa a casa Italia con ingresso eccezionalmente concesso a tutto il gruppo Orobica con Maurizio, Daniela, Laura, Ida, Francesco, Giacomo, Laura, Mario, Alma,Paola, Lucia, Renato. Tanti personaggi da Antonio Rossi a Galeazzi, tutti i medagliati del 28 agosto, con i vertici Coni e Federali fra uno spuntino, un'intervista, qualche foto, un collegamento Rai. Davvero bello e per tutti. Al rientro ancora in pista ad organizzare "Dani d'Argento" al Pianone. Grande festa con maxischermo, il bronzo di Emiliano Brembilla, l'argento della Masseroni e l'oro olimpico di Igor Cassina, il filmato di Giorgio Taviani, la sfilata dell'agonistica con le nuove divise firmate Nadia Fassi, il percorso galleria con i disegni dei corsi base dedicati alla Dani,i gioielli di Nino Rando. Lascia il medico Simonini, sempre attento e disponibile, entra in organico il dottor Andrea Balducci, già consulente di molte donne dell'Orobica, Masseroni compresa. Si realizza il book con tutti gli articoli e le foto dell'argento olimpico, due riviste patinate dedicano belle pagine alla Dani, il calendario Orobica 2005 è ovviamente dedicato a lei, medaglia al collo e attorniata dalle altre nostre ginnaste. Si susseguono le testimonianze e si corre dal Panathlon agli Azzurri d'Italia, da "Quelli che il calcio" all'Arcimboldi, il presidente Ciampi riceve i medagliati olimpici al Quirinale e Berlusconi li ospita a colazione a Villa Madama.

2005

I positivi riscontri di Atene producono un aumento deciso delle adesioni all'attività e l'assemblea di fine gennaio consente di ripercorrere i dati salienti di un 2004 indimenticabile. Si definisce un accordo significativo per la Masseroni e per l'Orobica con un'importante azienda di Carobbio che opera in tutto il mondo. Purtroppo due gravissimi lutti colpiscono l'associazione: Gianfranco Buzzetti, papà di Laura, e la signora Mosca,mamma di Silvia, vengono a mancare lasciando tutti in un grande sconforto. Nel Torneo Regionale Allieve la Società si è classificata 1^ e 2^ con entrambe le squadre partecipanti. Nel Campionato di Serie B 3° posto al Campionato Regionale e 8° all'Interregionale. Le due squadre di Allieve riescono a ottenere le ammissioni alle Finali Interregionali e Nazionali del Campionato di serie C1 e C2 dove si classificano al 10° posto. Nel Campionato Regionale di specialità Oprandi Natascia è Campionessa Regionale 2005 con il nastro e 4^ alla finale Interregionale. Quistini Paola è 3^  nell'individuale con la palla e insieme a Natascia  2^ nella specialità coppia. Nel Campionato di Categoria Allieve Jessica Morè ottiene l'ammissione alla finale Interregionale. Al Torneo Regionale ottimi risultati delle ginnaste più giovani con: Locatelli Domizia 1^ class. cerchio; Nessi Nicol 1^ class. nastro; Mosca Silvia 3^ class. corpo libero; Cattaneo Isabelle 4^ class. Palla; Belotti Cristina 4^ class. Clavette; Locatelli Erica 8^ class. Palla. Daniela  Masseroni dopo aver partecipato al Campionato di Serie B con le sue compagne di Società, ottiene una serie di strepitosi risultati con la Squadra Nazionale (3^ class. Coppa del Mondo  Nizhny Novgorod - Russia Aprile; 2^ class.  Coppa del Mondo  Baku – Azerbaidjan Maggio – 2^ class. Assoluta incontro Internazionale di Genova  Settembre;  1^ class.  Coppa del Mondo Dusseldorf – Germania Settembre) fino ai 27 Campionati del Mondo di Baku in Azerbaidjan  dal 6 al 9 Ottobre dove con la squadra Italiana è oro nella finale con 3 cerchi e 2 clavette, argento nel concorso generale e argento nella finale con 5 nastri. La Festa di fine maggio intitolata "Arti e mestieri" vede la partecipazione di tutti i gruppi di attività che fra scultori, pittori, giardinieri e casalinghe danno prova del loro impegno di fronte alla squadra nazionale. E' ancora ospite d'onore, come da qualche anno, visto che la presenza porta bene, visto che da noi si è confermato volta dopo volta che "una medaglia importante tira l'altra se la prima passa dalla festa dell'Orobica". Verso la fine dell'anno Dani Masseroni matura la decisione di lasciare l'attività agonistica. Il presidente Gamba lo comunica ufficialmente al presidente federale Agabio quale atto dovuto per consentire la necessaria programmazione federale, precisando  che spera in un prossimo ripensamento della ginnasta, come già successo altre volte, dopo una pausa dal termine di un anno di allenamenti e gare molto stressante.

2006

Come auspicato la Masseroni riposata, sollevata e dopo essersi dedicata un po' alla famiglia che per anni l'ha rincorsa solo in qualche fine settimana, riconsidera la sua posizione e chiede di poter continuare l'attività di ginnasta con una comunicazione generosa al presidente federale. La risposta favorevole la induce a riprendere con decisione gli allenamenti giornalieri in società per predisporsi ad una successiva convocazione in squadra nazionale. Un regalo arriva con la richiesta immediatamente accettata di fare il tedoforo a Bergamo in occasione del passaggio della fiaccola olimpica in viaggio per Torino, sede dei Giochi olimpici invernali 2006. Dopo una primavera di ordinaria attività la conclusione dell'anno scolastico coincide con la grande Festa di compleanno con impegnate tutte le forze societarie a celebrare con una degnissima cerimonia i primi 30 anni dell'Orobica: due ore di esibizioni con tutte le ginnaste impegnate, il maestro Antonio Brena al pianoforte, Dani Masseroni a fare l'etoile, la grandissima torta per 1000 persone di papà Quistini. L'estate corre via fra tanti impegni importanti ( vedi in News) e l'autunno porta una programmazione ancora più impegnativa per favorire un ulteriore miglioramento tecnico dei gruppi di vertice. L'anno termina con la consueta Festa di Natale sia in trattoria che in palestra, una bella occasione per aiutare Casa Eleonora che nei due eventi ha potuto godere di una raccolta davvero interessante: 1000 € per aiutare le iniziative socio assistenziali della onlus bergamasca.

2007

Diciamo subito che Dani Masseroni è rientrata in squadra nazionale ed a tempo indefinito; ha ritrovato il suo ambiente, non fa fatica, sorride ai nuovi traguardi che si prefigge, studia e fa esami, si allena con dovizia e costanza.
Il resto del gruppo ha vissuto un momento difficile quando si sono dovuti rivedere i programmi per via dell'abbandono delle sorelle Locatelli, ma la serenità ritrovata bene si accompagna con le gravidanze in progres ed i nuovi stimoli legati alle superate prove di qualificazione tecnica regionale per Buzzetti, Piccolini e Danesi.
Viviana e Giosi spose felici, mentre Ida Laura e Rossana sono mamme di Susanna Beatrice e Chiara; proprio nel segno della famiglia è organizzata la consueta festa annuale al palasport, appuntamento di fine anno scolastico per tutte le piccole e grandi ginnaste con i loro fans familiari e non.
I raduni estivi di Fino del monte con la tecnica russa Elena Kiyanenko e di Cesenatico favoriscono ulteriori apporti di conoscenza migliorando le capacità individuali dei singoli in previsione di un'annata particolarmente impegnativa per via dei passaggi di categoria.
A settembre Dani Masseroni compie un altro salto in avanti nella sua brillantissima carriera conquistando nei Mondiali di Patrasso la qualificazione olimpica per Pechino 2008.
Titolare in entrambi gli esercizi di squadra ( 3 cerchi e 4 clavette, 5 funi ) conquista 3 medaglie d'argento nei due esercizi e nel concorso generale sempre dietro la compagine russa che riconquista il titolo mondiale perso a Baku 2005 dove nel concorso generale vinsero le nostre azzurre.
Come ad Atene 2004 l'Orobica è presente con il presidente e la direttrice tecnica.
A dicembre Daniela Masseroni dopo una partecipazione particolare ed applaudita alla trasmissione Zelig di Canale 5, termina l'anno con la trasferta a Pechino per l'Incontro Pre-Olimpico confermando il 2^ posto del podio nel concorso generale.
La Festa di Natale in palestra e la cena sociale da Il Tito suggellano un anno positivo nell'augurio di un 2008 ancor più soddisfacente.
Il calendario – segnalibro è il regalo Orobica a ginnasti e familiari.

2008

Si tratta di un anno Olimpico, la seconda  partecipazione di Daniela Masseroni  dopo Atene 2004. I sogni di gloria della squadra Nazionale Italiana si sono dovuti confrontare, come per il passato con le Nazioni di più solida tradizione (come Russia, Bielorussia, Bulgaria), alle quali si è aggiunta una prorompente Cina. I risultati dei Giochi di Pechino, con l’Italia ai piedi del podio, ha lasciato  molte amarezze pur nella maturata convinzione di aver cercato di offrire la miglior prestazione possibile.
Il  2008 è anche l’anno in cui Orobica Ginnastica ha ritenuto di consentire a Daniela Masseroni il passaggio al Gruppo Sportivo Aeronautica Militare che le garantisce sicurezza economica ed un futuro eventuale posto di lavoro.
La ginnasta di Carobbio degli Angeli, in forza all’orobica Ginnastica ha preso parte con la squadra Nazionale Italiana alle seguenti competizioni Internazionali

- Coppa del Mondo -  Kiev (UKR) 21-23 Marzo  1^ nel concorso generale
- Coppa del Mondo -  Portimao (POR) 17-20 Aprile  3^ nel concorso generale
- Coppa del Mondo -  Minsk (BLR) 16 – 18 Maggio  3^ nel concorso generale
- Incontro Internazionale “Italia – Svizzera – Grecia” 24 Maggio 2008
- 24 Campionati d’Europa  Torino (ITA) 5 – 7 Giugno 2008
bronzo nel concorso generale
oro nella finale con 5 funi
argento nella finale con 3 cerchi e 2 clavette

Nel corso dell’anno le attività si sono succedute come da calendario evidenziando i buoni risultati delle altre ginnaste

2009

Non è vero che non sono successe grandi cose in questo anno e lo ricorderò. Un anno che si colloca fra quelli di normale amministrazione…, salvo che Dani Masseroni è tornata dai mondiali di Miè in Giappone con tre medaglie al collo, due ori ed un argento.
Non è poca cosa, anzi è qualcosa di assolutamente straordinario di cui andar fieri.
Lei è ormai aviere scelto dell’Aeronautica militare ma è ancora di Orobica Ginnastica nella mente e nel cuore nostro e suo. L’ abbiamo festeggiata all’aeroporto Volo a vela di Valbrembo dove fra premi, a lei ed ai genitori, con tanta frutta e panini al salame ha potuto provare l’emozione del volo in aliante e in executive con felicità sua e dei piloti che hanno accompagnato anche Laura, Valentina e Valentina.
E poi finalmente la domenica dopo, evento dell’evento, è arrivato il pollo della zia Lori, un appuntamento fissato all’indomani dei Giochi di Atene 2004, rimandato mille volte e giunto in pentola accompagnato da sana polenta, patatine tagliate fini fini, tiramisu ed altro pollo stavolta al panbrioche accompagnato da una farfalla, manco a dirlo, al cioccolato. Alla fine è arrivato anche il lui di lei in permesso da Lione dove studia.
Altro accento è stato il rientro di Vale Rovetta che lasciata la squadra nazionale all’inizio dell’estate si è resa disponibile per lavorare in Orobica, accolta per le maturate competenze e per il consistente numero di ginnaste dei gruppi agonistici. Un rientro inizialmente problematico per il rapporto conflittuale con Laura e successivamente rientrato a seguito del lavoro di tutti fra comprensioni e condivisioni.
Un clima disteso ristabilito abbastanza in fretta con soddisfazione di tecniche e ginnaste.
Le buone note tecniche relative alle varie categorie di ginnaste sono descritte a parte,ma non si deve scordare il nuovo sito internet ben apprezzato, le feste di Natale e di fine anno scolastico entrambe riuscite con ospite la squadra nazionale.
Perché porta bene, lo dicono gli anni, venire da noi al palazzetto di Bergamo prima di un mondiale od una olimpiade !
Si ritorna sempre con al collo metalli preziosi.
E poi la cena di inizio estate al Castello e quella di benvenuto allo Stile libero. Tutte occasioni di stare insieme in amicizia e per gratificare il lavoro di tanti mesi, di tante istruttrici.
Sono loro gli ambasciatori presso le famiglie, sono loro che lavorano sodo. Sono loro che vorremmo sempre più preparate in didattica e metodologia anche se non hanno gran tempo da dedicare agli aggiornamenti.
Ma la nostra filosofia è quella e non possiamo transigere, le vogliamo belle, brave ed ancora più brave.
Grazie a Marina, Cecilia e Raffaella si insiste perché fin dai corsi base si insegnino i rudimenti della ritmica.
Riusciamo a stare in equilibrio di bilancio senza trascurare le attenzioni con piccoli premi-riconoscimenti a tutte le ginnaste grandi e piccole, alle istruttrici di lungo corso ed alle nuove fresche fresche.
Daniela e Marina, le generalesse dell’Orobica tengono le redini di tutto quanto giorno dopo giorno, mese dopo mese ormai da trentatre anni. E che la salute le assista per altri trentatre.

2010

Raccontiamo il 2010 quando da qualche mese è già iniziato l’anno sortivo 2010-2011 con un incontro sociale nella bella cornice del castello di Clanezzo. Abbiamo fatto merenda con le istruttrici al completo, le ginnaste dell’agonistica, del promozionale ed i loro genitori. Una giornata all’insegna dell’amicizia con giochi fotografie e tutto intorno tanti palloncini “principessa” a dipingere di fucsia un ambiente di per se bucolico e sereno. Riprendiamo qui alcuni passaggi del “ saluto del presidente” rivolto in quella occasione.

Agli inizi di un nuovo anno sociale, il 35° di Orobica Ginnastica e l'occasione è favorevole per ricordare con estrema soddisfazione che poche settimane fa la squadra nazionale con Dani Masseroni è tornata dai mondiali di Mosca con tre medaglie al collo, un oro nel concorso generale e due argenti nei due esercizi d’insieme. La collezione continua dunque, sempre sul podio mondiale dal 2004, 7 bronzi, 15 argenti, 5 ori ( Baku 2005, Torino 2008, Miè 2009, Mosca 2010). Un applauso e tanta gioia per lei, la sua famiglia, noi dell’ Orobica……...

Si è ricreato un gruppo tecnico affiatato che offre buone garanzie per il presente ed il futuro, con buoni auspici di soddisfazione soprattutto per le ginnaste, ed è la cosa che ci interessa di più.
L’impronta del lavoro è stata data da Valentina Rovetta che con Alessandra Danesi, a cui sono state affidate le Allieve, ed Isabella Merati, quale collaboratrice, ha reimpostato il lavoro secondo una programmazione biennale concordata con la Direzione Tecnica.
Al raduno estivo di Fino del monte i primi di luglio, con le tecniche Valentina e Alessandra, si è lavorato intensamente sulla preparazione fisica e i nuovi programmi. Gli allenamenti sono continuati poi a Paladina fino al 7 agosto e sono ripresi il 25 agosto per terminare le composizioni individuali ed approfondire la tecnica d’attrezzo.
Le 3 esibizioni del 20 Febbraio 2010 a Osio Sotto per l’inaugurazione del nuovo Cinema Teatro, il 2 Maggio a Lilliput ed il 16 Giugno durante LA NOTE BIANCA dello Sport a Bergamo centro, hanno fatto vetrina.

Michelle, Sofia, Cristina e Serena hanno partecipato al Torneo Interregionale “Giochi senza Frontiere”, con la rappresentativa lombarda che si è classificata 1^ alla 1^ prova davanti al Friuli Venezia Giulia. Jessica, Cristina, Silvia e Michelle hanno fatto parte delle rappresentative lombarde nel Torneo ITALIA -SVIZZERA in Giugno. La squadra di cui facevano parte Jessica e Cristina si è classificata 1^.
Alcune ginnaste di 1^ fascia hanno partecipato con Oprandi Natascia e Marta Cortinovis alla settimana di allenamento e divertimento del Gymcamp a Cesenatico dall’11 al 17 luglio 2010.“

Come per il 2010 partiamo dal Castello di Clanezzo dove in concomitanza con i Campionati mondiali siamo stati là in gran numero con ginnaste, istruttrici, genitori e familiari. Abbiamo condito la giornata con un momento culturale, il percorso guidato ed illustrato su e giu fra i ponti storici della confluenza Brembo ed Imagna, un salutare bagno in piscina per le ginnaste mentre le mamme svolgevano una seduta di ginnastica dolce ed i papà passeggiavano per i viali del parco, un incontro del presidente con i genitori sulle attività in programma, un risottino in allegra compagnia per chiudere davanti alla televisione e tifare Italia.

Il gruppo agonistico 2010 - 2011 risulta composto da 1 ginnasta senior, 4 juniores, 8 allieve, 7 aspiranti allieve. Le tecniche preposte al lavoro sono state:Valentina Rovetta per la cat. Senior Junior e Allieve, Alessandra Danesi per la cat. Allieve, Marina Sacchi per la cat. Aspiranti Allieve, Nicoletta Roncelli coreografa, assieme alle collaboratrici Isabella Merati, Anna Ravasio, Svetlana Voronkova, che hanno contribuito con profitto al lavoro di Valentina.

I campionati e le attività collaterali a cui abbiamo partecipato sono:
CAMPIONATO DI SPECIALITA’ REGIONALE
Cristina Belotti Senior 2^ al nastro nella 1^ prova e 2^ al cerchio nella 2^
Silvia Mosca Junior 1^ alle clavette nella 2^ prova e CAMPIONESSA REGIONALE
Denise Marcoleoni Junior 3^ alle clavette nella 1^ prova
Michelle Olimpo Junior 3^ alla palla nella 2^ prova
CAMPIONATO DI SPECIALITA’ INTERREGIONALE
Silvia 4^ alle clavette, sfiora l’ammissione alla fase Nazionale
Partecipazione al TROFEO PRIMAVERA, organizzato dalla Polisportiva Capriolo/Brixia, con le Allieve e le Aspiranti Allieve. Ottimi i risultati ottenuti visto che tutte sono salite sul podio nelle rispettive categorie.
Le Juniores e le Seniores hanno partecipato il 6 Gennaio a Cornaredo all’incontro amichevole “LA BEFANA VA IN PEDANA”.
Molte le esibizioni: a marzo LILLIPUT presso la Fiera di Bergamo, a giugno LA NOTTE BIANCA DELLO SPORT, a luglio a VERDELLO in occasione di una manifestazione bandistica, ad agosto a ZOGNO nella Notte di San Lorenzo.

Camilla e Serena sono state selezionate per il C.T. di squadra regionale ed hanno partecipato alla settimana di allenamenti a Desio nel mese di Giugno. Nella 3^ settimana di Giugno tutte le ginnaste del settore agonistico, comprese alcune aspiranti allieve, si sono trasferite a Fino del Monte con le loro tecniche per un periodo intenso di allenamento e la preparazione del programma per l’anno 2011-2012. La preparazione è poi proseguita a Paladina per tutta l’estate e anche con doppi allenamenti.

I primi di settembre Valentina Rovetta è stata convocata come tecnica della Squadra Nazionale Italiana, e questo ha creato la necessità di riorganizzare l’attività. Per buona sorte Daniela Masseroni ha accettato di collaborare e proseguire il lavoro di Valentina con l’assistenza di Isabella e Alessandra.

Attività di Ginnastica per Tutti (Ginnastica Generale) a cura di Marina Sacchi

Staff tecnico rinnovato causa problemi di lavoro e studio delle tecniche Elena Manenti, Isabella Merati e Natascia Oprandi. Alessandra Danesi con le ginnaste della 3^ fascia (P3), Svetlana Voronkova con quelle intermedie di 2^ fascia (P2 ) e Veronica Rovaris con le piccole della 1^ fascia( P1 ) con Marta Cortinovis quale assistente.

2012

Un anno difficile il 2012 e per molte ragioni.
Dopo nemmeno due anni di lavoro tecnico in Orobica Ginnastica Valentina Rovetta accetta comprensibilmente l’invito di ritornare in squadra nazionale quale tecnica collaboratrice di Emanuela Maccarani; il richiamo dei vicinissimi Giochi Olimpici di Londra ha inciso nella scelta per altro accettata e condivisa dall’ Orobica considerate le concrete aspettative di una medaglia Italia sul podio olimpico.
Proponiamo allora a Dani Masseroni di sostituire Valentina per alcuni mesi pur sapendo che in primavera avrebbe interrotto la collaborazione per gli impegni con il gruppo delle Rytmics. Infatti ha preso parte alla serie televisiva “ Scherzi a parte “ condotta da Luca e Paolo con un buon successo di pubblico e critica.
Lascia l’Orobica Isabella Merati dopo due anni di lavoro importante come collaborarice. Anna Ravasio che aveva interrotto le gare per quella rotula ballerina è costretta a sottoporsi ad un intervento chirurgico ricostruttivo e si assenta per alcuni mesi.
Queste premesse dicono delle difficoltà che il settore tecnico ha dovuto affrontare, ma come in altre circostanze nella sua storia ( è dal lontano 1976 che Orobica Ginnastica calca le pedane della ritmica ) la Direzione tecnica si fa in quattro e supplisce.

Cristina Belotti riesce a ben figurare nelle specialità, prima con il secondo posto al campionato regionale con il nastro e poi con la partecipazione al campionato interregionale.
Si organizza a Bergamo il campionato nazionale di specialità, una due giorni di gare organizzata con successo ma con grande impegno di associati ed amici fra i quali è giusto ricordare fra gli altri Publifarm, Tecnograff, Sana Allestimenti, Rivorì.
Dalla tarda primavera Svetlana Voronkova inizia a collaborare attivamente con la Direttrice tecnica che nel frattempo si è fatta carico di preparare le ginnaste junior e senior attraverso una programmazione molto analitica ed innovativa creando le premesse per il lavoro estivo quando un riformato staff tecnico inizia a farsi carico della preparazione dei diversi gruppi.
Le ginnaste agoniste si esibiscono al consueto Saggio di fine maggio assieme a tutte quelle dei corsi base. Sono presenti a Lilliput in Fiera, a Verdello invitate da Millennium, a Zogno per la festa di S. Lorenzo.

Un lavoro estivo particolarmente assiduo e dedicato alla preparazione fisica, alla tecnica degli attrezzi e sui principi del nuovo codice di punteggio in vigore dal 2013, si conclude con uno stage di formazione ed aggiornamento tecnico in due giornate tenuto da Dani Masseroni con tutte le istruttrici societarie.

2013

Sicuramente un anno di passaggio il 2013. Il nuovo ciclo, con lo staff tecnico costituitosi nell’estate 2012, ha prodotto i primi risultati nella primavera del 2013 migliorando in generale le posizioni in classifica delle nostre ginnaste dei settori agonistici.
La programmazione studiata con molto scrupolo e impegno dalle tecniche ha permesso di ottimizzare il lavoro seguendo anche uno schema comune di allenamento nel mese di giugno, in seguito sviluppato ed adattato per ogni categoria di ginnaste.
Durante l’estate si è lavorato intensamente a Paladina completando il 90% delle composizioni di gara e impostando l'allenamento in modo che le ginnaste raggiungessero la miglior condizione fisica per i tempi delle gare.

Di seguito le medaglie conquistate:

  • Bronzo e Oro per Martina Carminati alla prima prova del Campionato regionale Allieve.
  • Bronzo al cerchio per Ester Cogliandro al Campionato regionale Allieve
  • Argento al corpo libero per Laura Tritapepe
  • Argento per Tais Baggi al nastro.
  • Altre 14 medaglie  sono state conquistate nelle gare UISP (vedi Relazione Tecnica).

Risultato di buon valore è il terzo posto in Lombardia di Sara Benigni nella classifica nazionale delle ginnaste ammesse agli allenamenti collegiali estivi di Alta Specializzazione della F.G.I.
Per quanto riguarda le Juniores e le Seniores invece i migliori risultati sono arrivati con Cristina Belotti e Silvia Mosca: prime classificate e Campionesse regionali al Campionato di Specialità coppia, prime al Campionato Interregionale e settime alla finale nazionale di Biella.
L’attività di base è stata caratterizzata da 13 sedi per un totale di 21 gruppi. Si evidenzia l’aumento dell'attività rivolta alla scuola materna nei corsi dedicati nelle sedi Mazzi, Gorle,Zogno e Trescore.

Ginnastica per tutti
Insegnanti: Alessandra Danesi, Laura Traversoni, Marta Cortinovis.
Il programma dei gruppi rimane invariato rispetto all’anno passato: partecipazione per le fasce più alte alla gare di squadra e individuali e per le piccole a gare individuali e di rappresentativa.
Nuova esperienza per alcune ginnaste di prima e seconda fascia accompagnate da Marta Cortinovis e Federica Invernizzi alla settimana di allenamento estivo a Fano dal 7 al 13 Luglio con una tecnica straniera.

Dal 20 al 29 Giugno, Pesaro è stata la sede della “GINNASTICA IN FESTA”.
Piazzamento d’onore per le piccole della 1^ fascia (Armanni Greta, Baroni Nicole, Casarasa Sabrina, Gervasoni Valentina, Rossi Aurora, Taiocchi Valentina, Vavassori Chiara) che nel 1° livello a squadre si sono classificate seconde confrontandosi con 41 squadre provenienti da tutta Italia.

2014

Il 2014 per quanto riguarda il Settore Agonistico è iniziato con gli incontri amichevoli "La Befana va in pedana" del 6 Gennaio equello della Forza  e Coraggio di Milano l’11 Gennaio, oltre al Torneo della società Lixio il 12 Gennaio.
L’1 e l’8 Febbraio è stata la volta delle prove regionali del Campionato di Categoria per Sara Benigni e Maria Breviario rispettivamente classificatesi settima e ottava, qualificandosi per la fase Interregionale.

Giugno è stato fitto di impegni: dopo le fatiche del Saggio e il passaggio di 80 bambine che sono state valutate con alcuni test  per l’ ammissione ai settori agonistici, quasi in concomitanza, le nostre tecniche e ginnaste sono state impegnate a Brescia x le Finali nazionali UISP ed immediatamente dopo sono iniziate le trasferte a Pesaro per le Gare della G.P.T. con un gran via vai di ginnaste e tecniche. Dopo un'estate molto intensa di allenamenti a Paladina l’attività agonistica èricominciata con il Torneo di Fine Estate per le Juniores a Settembre e con il Torneo regionale  allieve dove Martina Carminati si classifica prima e quindi risulta Campionessa regionale

Altre iniziative e aggiornamenti:
In Ottobre  2013 è stato organizzato un incontro sull’educazione alimentare per le ginnaste e i loro famigliari tenuto dal dottor Andrea Balducci, nostro medico sociale.
In Dicembre  2013 le tecniche Marina Sacchi e Svetlana Voronkova (assente Alessandra Danesi per malattia) hanno partecipato con la D.T. Daniela Spagnolo al primo simposio nazionale ad Arezzo per un aggiornamento  con le Responsabili Tecniche e di Giuria Nazionali della F.G.I.

Dal 2 all'8 Luglio si è svolto il raduno estivo a Fino del Monte per il settore agonistico e dal 7 al 13 Marta Cortinovis e Federica Invernizzi  hanno assistito un gruppo consistente di ginnaste del Promozionale a Fano in occasione di uno stage con una tecnica bulgara cheha molto entusiasmato  le nostre ragazze.

Il 22-23 e 29 Novembre 2014 si sono svolti Stage di tecnica d’attrezzo per tutti i gruppi Promozionali e Agonistica con Daniela Masseroni che oltre alla tecnica individuale ha iniziato anche uno studio sulle collaborazioni di Squadra.
Si è costituito anche un Gruppo dimostrativo formato da ex ginnaste e istruttrici esperte che lavorando con molto entusiasmo tutta l’estate hanno preparato combinazioni collettive e di coppia con tutti gli attrezzi che ben rappresentano la nostra disciplina. Questo permetterà di avere un programma pronto all'uso per le esibizioni senza sovraccaricare le ginnaste impegnate nelle gare.

Per quanto riguarda i Corsi Base l’attività è stata caratterizzata da 14  sedi, per  un totale di 22 Gruppi. Da evidenziare l’inizio dell'attività nel territorio di S.Omobono, lo spostamento migliorativo dal punto di vista dello spazio del corso di Paladina alla palestra  Valpala di Valbrembo.
15 ginnaste fra P1 e P2 hanno partecipato, ancora con molto entusiasmo, alla settimana di allenamento estivo a Fano dal 6 al 12 Luglio accompagnate da Marta Cortinovis e Federica Invernizzi.

2015

12 sedi, alcune con corso doppio, per complessivi 23 gruppi di attività, la sofferta chiusura a Stezzano per diverse concause, uno staff di 8 insegnanti , Simona-Marta-Laura-Federica-Giulia-Sara-Silvia-Elena.
Con la ginnastica generale  composta da 5 gruppi di attività  e 4 insegnanti si inizia a fare sul serio con gare a livello regionale e nazionale.
Le partecipazioni del gruppo P1 alla Gymnestrada regionale del 7 giugno a Milano e quella numerosa  alla finale nazionale di Pesaro hanno portato a casa importanti risultati.
Per l’anno 2015 il settore agonistico è formato da 6 allieve, allenate da Alessandra Danesi, 7 junior allenate da Svetlana Voronkova e 7 aspiranti allieve allenata da Anna Ravasio, coadiuvate da Nicoletta Roncelli e Dasha Alcaini per la parte coreografica e non solo.
Nel primo semestre si è partecipato al Campionato di Serie C allieve con un 2° posto su 17 squadre nella prima prova del Campionato regionale e un 5° posto alla seconda prova su 25 squadre; 7° posto al Campionato interregionale.
Al Campionato di Categoria hanno partecipato Sara Benigni, Maria Breviario, Martina Carminati e Tais Baggi. Tutte e quattro sono state ammesse alla fase interregionale ognuna nella propria categoria.
Il miglior risultato è stato quello di Martina Carminati che, classificandosi 4^ nella categoria junior 1^ fascia, ha potuto partecipare alla finale nazionale “Future Competition” di Pesaro a Giugno.
Nel Campionato di Specialità, al quale hanno partecipato Alice Bonetti, Angelica Gori, Martina Coccia e Greta Carrara, il piazzamento migliore è stato il 2° posto al cerchio di Angelica Gori nella prima prova regionale, confermato dal 3° posto nella seconda prova, che le ha permesso di partecipare alla fase interregionale riservata al podio regionale.
6 gli incontri amichevoli e 3 gli stage a cui hanno partecipato le nostre ginnaste:
- con Maksimenko il 3 Maggio per le Junior, con Bycheva  l’11 e 12 aprile per le allieve, al mare a luglio con le junior dove hanno studiato ed allenato le nuove composizioni  con alternati momenti di svago al mare ed in piscina.
La ginnasta Martina Carminati, in prestito alla società di Legnano, ha partecipato al Campionato di Serie A, contribuendo con il suo corpo libero al successo di questa Associazione.

2016

AGONISTICA
Compongono il settore propriamente agonistico 7 ginnaste junior, 8 allieve e 9 aspiranti che si alternano nei 5 pomeriggi di allenamento con due gruppi promozionali al Palanorda, all’Italcementi e ad Almè. Lo staff tecnico vede Svetlana Voronkova con le junior, Anna Ravasio con le allieve, Silvia Mosca con le aspiranti, Dasha Alcaini per le coreografie delle più giovani e per gli aspetti compositivi.
Si è partecipato ai campionati di serie B, Uisp, Categoria, Specialità, Squadra oltre ai tornei di Lucca, al trofeo Primavera, al torneo di fine estate in preparazione alle gare, mentre le esibizioni per le prove di publico si sono svolte a Lilliput, S. Pellegrino, Zogno, Trescore, alle Due Torri, Gorle, Alzano ed Auchan.
Durante le vacanze pasquali si è svolto un allenamento congiunto con ginnaste varesine nella loro sede mentre come ogni anno per ricordare Jara Gambirasio a Brembate sopra le junior hanno testimoniato contro la violenza di genere.
La coreografa russa Irina ha condotto a luglio una settimana di intenso lavoro sulla preparazione fisica, lo studio dei pivot e la tecnica dei rischi, per junior e senior in Roncola S. Bernardo ( Tranne Tais e Carminati impegnate in allenamenti nazionali estivi).
Nazionali di specialità Maria Breviario 4^.
Carminati e Baggi dall’autunno in prestito alla Virtus Gallarate hanno gareggiato in A1 arricchendo la loro esperienza agonistica.
L’attività di base ha seguito la falsa riga dell’anno precedente con 21 gruppi e la nuova apertura di Almè.

Le ginnaste convocate sono state suddivise per età e anzianità in 4 gruppi, per un totale di 53 ginnaste tra gli 8 e i 16 anni.
Staff tecnico: Federica Invernizzi (P1), Simona Belotti (P2), Laura Traversoni (P3), Marta Cortinovis (P4).
Novità anche nell’attività estiva: dopo la lunga esperienza a Fano, quest’anno si è optato per un collegiale più intenso come impegno ed esperienza incrociata con altre ginnaste. 8 ginnaste hanno partecipato, accompagnate da Federica Invernizzi, dal 17 al 22 Luglio allo stage organizzato dalla società ligure ASD Libera di Spotorno.

2017

Questi sono i numeri che hanno connotato l’attività : oltre 370 ginnaste seguite da 12 insegnanti/tecniche con 23 gruppi di lavoro differenziati in 21 corsi base, 4 promozionali, 14 agonistica e 13 aspiranti allieve. Una caratterizzazione importante è consistita in un più efficace supporto alle insegnanti con approfondimenti didattici e metodologici sull’utilizzo della musica e lo studio dell’espressività corporea avvalendosi anche della collaborazione di esperti quali i coreografi Luca Rapis e Natalie Vankauwenberghe della professoressa di musica Deborah Caria che coadiuvati dalla professoressa Cecilia Rossi e dalla D.T. Daniela Spagnolo hanno trascorso assieme interessanti giornate di lavoro con le ginnaste e le altre tecniche. Altro intervento significativo è stato quello di Irina Sadjrova, coreografa russa da Mosca che ha trascorso con le ginnaste una settimana di intenso lavoro mirato alla preparazione fisica ed alla impostazione a corpo libero indirizzata alle difficoltà di più alto valore tecnico. Assai utile è stato l’intervento di uno psicologo della sport sul tema del
controllo dell’ansia da prestazione. In settembre proprio all’inizio dell’anno sportivo si è organizzato uno stage di aggiornamento per tutte le istruttrici dei corsi base tenuto da Svetlana Voronkova.

Tappe significative per la promozione della Ritmica sono state le esibizioni a Lilliput, alla Notte bianca di Bergamo, alla giornata sport di S. Giovanni, alla 10 ore di sport e solidarietà di S. Pellegrino, alla notte bianca di Zogno, alle feste dello sport di Alzano, Zogno e Gorle.

Fra le Allieve nel campionato serie C Silver e D con la finale nazionale a Rimini VITTORIA BORONI è 8^ REBECCA MICHELI è 6^ e ALESSANDRA GRITTI 21^.
Nel campionato nazionale di Insieme SARA BENIGNI in prestito alla Virtus Gallarate è 3^.
Di buon valore i podi conquistati dalle ginnaste promozionali.

2018

I numeri dell’anno :
Oltre 400 bambine e ragazze  suddivise in corsi base, gruppi Gold, Silver, Aspiranti ed Agonistici hanno concluso con il saggio di fine maggio.
13 insegnanti/tecniche  hanno  lavorato  nelle  18  sedi  (5  di  loro  sia  nei  Corsi  Base  che  nei  Gruppi Agonistici)
Junior e Senior allenate  da Svetlana Voronkova, Allieve, da Febbraio  a Giugno da Cristina Belotti e Svetlana, per sostituire Anna Ravasio nell’ultimo periodo di gravidanza.
Le partecipazioni:
Campionato Gold Senior e Junior, Campionato Silver individuale e di Insieme con le Allieve,  Campionato  UISP  nelle rispettive categorie. Nella 3^ settimana di Gennaio è stato organizzato un periodo di allenamento con Irina Sadyrova, in Aprile a Lilliput e in Maggio a Spotorno per uno Stage sulla tecnica d’attrezzo con una tecnica russa.  In Maggio inoltre  uno Stage di Danza di Carattere con una coreografa russa specializzata nel settore.
Le giovani Aspiranti (6-7-8 anni), seguite da Silvia Mosca hanno fatto la loro prima esperienza di gara partecipando con successo al Campionato Mini Prima  e Piccoli Oscar UISP  con la soddisfazione per alcune di salire sul podio a livello regionale; le loro capacità  hanno permesso a 4 di loro di essere promosse al Gruppo Allieve 2.
Il risultato migliore in assoluto è stato quello di Maria che classificandosi 1^ alla finale Nazionale del Campionato di Specialità a Catania si è aggiudicata il titolo di  CAMPIONESSA ITALIANA al NASTRO.
Nella categoria Silver LD 2 secondi posti al Campionato regionale: Alessandra Gritti nella prima prova e Maddalena Valoti nella seconda.
1^ Prova Regionale  categoria esordienti  Corpo libero: 1^ ALESSANDRA  GRITTI   2^ REBECCA MICHELI  3^ MADDALENA VALOTI
Clavette : 1^ ALESSANDRA  GRITTI  2^ SOFIA  ALBANI  3^ MADDALENA  VALOTI
3^ cat allieve  Palla : 1^ SOPHIE  SERRA
3^ cat  junior:  3^ alla palla e 3^ alle clavette LAURA TRITAPEPE
3^ cat senior: MARIA BREVIARIO 1^ alla palla e 1^ al nastro
MARTINA CARMINATI  2^ alla palla e 1^ al cerchio
4^cat allieve: 3^ REBECCA  CALOI 
2^ cat junior: ARIANNA  LONGHI  1^ e CAMPIONESSA    REGIONALE 
4^ cat senior:  1^  SARA  BENIGNI
2^  PROVA  REGIONALE
4^ cat senior:  1^  SARA  BENIGNI 
4^ cat  allieve: 3^  REBECCA  CALOI  poi  6^  alla finale  nazionale   
3^  cat   esordienti corpo  libero  :1^  VICTORIA  BORONI  2^  MADDALENA  VALOTI
Clavette :  1^  VICTORIA  BORONI  2^  MADDALENA  VALOTI  3^  REBECCA  MICHELI 
 ALESSANDRA  GRITTI  CAMPIONESSA  REGIONALE al  CORPO  LIBERO   e  alle  CLAVETTE
 3^ cat senior:  MARIA  1^ alla  PALLA, 1^ al  NASTRO e 3^ al  CERCHIO  poi  CAMPIONESSA  ZONALE e CAMPIONESSA  NAZIONALE nelle  SPECIALITA’  NASTRO  e  PALLA 
4^ cat junior: TAINO  CRISTINA  11^ alla  FINALE NAZIONALE

Sara e Maria, in prestito alla Società ‘Virtus ‘di Gallarate, sono ancora impegnate nel Campionato di Serie A. Entrambe sono state richieste anche per il prossimo anno  nello stesso Campionato che riprenderà a fine Gennaio 2019.
Da Ottobre a Gennaio  si è anche svolto un  ‘Corso  di Formazione’ per Nuove  Istruttrici  fortemente voluto e condotto dalla prof. Cecilia Rossi per aumentare il numero di Istruttrici qualificate considerato  che  il numero delle insegnanti è già passato da 13  a 17.

Torna in cima